Home

Navigazione principale
Modelli
911
Panamera

Porsche Traction Management (PTM)

911 Carrera 4S Cabriolet
Illustrazione: 911 Carrera 4S Cabriolet

Porsche Traction Management (PTM)

Si può essere dotati di molta forza ma non riuscire a spostare nulla. Solo chi sa sfruttare con intelligenza la propria forza, potrà migliorare senza problemi.

Il Porsche Traction Management (PTM), ulteriormente sviluppato, è presente di serie in tutti i modelli 911 Carrera a trazione integrale. E‘ costituito da una trazione integrale attiva con frizione a lamelle a gestione elettronica regolata da diagramma caratteristico, differenziale frenante automatico (ABD) e dispositivo antipattinamento (ASR).

La frizione a lamelle comandata elettronicamente a regolazione continua ripartisce la forza motrice distribuendola tra l’asse posteriore, sempre in trazione, e l’asse anteriore.

Grazie al controllo costante delle condizioni di marcia è possibile intervenire nelle diverse situazioni di guida: dei sensori rilevano costantemente il numero di giri su tutte le ruote, l’accelerazione trasversale e longitudinale nonché l’angolo di sterzata.

Se, ad esempio, in fase di accelerazione, le ruote posteriori rischiano di slittare, la frizione a lamelle elettronica interviene in modo più deciso trasmettendo più forza all’asse anteriore. Inoltre, l’ASR impedisce che le ruote inizino a pattinare, adeguando la forza motrice. Nelle curve, la forza motrice trasmessa alle ruote anteriori è sempre tale da garantire un ottimo comportamento direzionale della vettura.

In questo modo il PTM, unitamente al Porsche Stability Management (PSM) assicura, in ogni situazione di guida, la giusta ripartizione di forza motrice per una trazione ottimale sui lunghi rettilinei, nelle curve strette e sui fondi stradali con diversi coefficienti d’attrito.

Consumi/Emissioni* 911: Ciclo urbano l/100 km 18,9-11,3; Ciclo extraurbano l/100 km 8,9-6,6; Ciclo combinato l/100 km 12,4-8,2; Emissioni di CO2 g/km 289-191.