HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

La lubrificazione a carter secco integrato 911 Turbo

Porsche 911 Turbo - La lubrificazione a carter secco integrato

La lubrificazione a carter secco integrato

Più potenza e consumi ridotti. Una contraddizione, ma solo apparente. Basta trovare il coraggio di mettere in discussione le regole.

Ad esempio, con l’impianto di aspirazione ad espansione dei modelli 911 Turbo. Nel tradizionale impianto di aspirazione a risonanza vale il principio: più aria, più potenza. Quindi, l’effetto di compressione viene sfruttato nel sistema di aspirazione per comprimere la maggiore quantità di miscela aria-carburante nei cilindri. Lo svantaggio: comprimendosi l’aria si riscalda. La miscela non viene accesa efficacemente.

L’impianto di aspirazione ad espansione ribalta completamente questo funzionamento. Grazie ad una geometria diversa da quella dell’impianto di aspirazione tradizionale: il condotto di distribuzione è più lungo e con diametro ridotto, mentre i condotti di aspirazione sono più corti. Sfrutta quindi le vibrazioni d’aria in maniera diversa: invece della fase di compressione, prima della camera di combustione si utilizza la fase di espansione poiché l’aria, espandendosi, si raffredda. Il risultato: la miscela nella camera di combustione è più fredda e può quindi essere accesa con maggiore efficacia.

Con l’espansione arriva meno aria nei cilindri. Ma un leggero innalzamento della pressione di sovralimentazione compensa questo effetto. Intercooler ottimizzati contrastano il riscaldamento dell’aria dovuto alla maggiore pressione di alimentazione.

La potenza più elevata non è assicurata da una maggiore quantità d’aria, ma da aria più fredda. Il risultato: un rendimento del motore nettamente migliore e un aumento della potenza. Ma anche consumi ridotti con carichi e regimi elevati.