HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2012

Sportiva, funzionale, efficiente: la Panamera Sport TurismoIl concept Porsche apre la strada alla vettura sportiva del futuro

Stoccarda. Con la concept car Panamera Sport Turismo, Porsche mostra come e quale forma potrà assumere il design del futuro in combinazione con le nuove forme di trazione. La Sport Turismo coniuga la trazione ibrida di futura generazione a idee nuove, per un concetto di carrozzeria sportiva ed evoluta che unisce la performance Porsche con una completa idoneità all'uso quotidiano.

La carrozzeria:
sportività e funzionalità si sposano in un design ulteriormente sviluppato
Il concetto di carrozzeria della Panamera Sport Turismo anticipa la potenziale vettura sportiva Porsche di domani: gli sbalzi sono ridotti, l’ampio portellone è sportivo e funzionale. Il concept unisce le dimensioni di una vettura di categoria superiore al comfort degli interni tipico di una vettura di lusso. La Panamera Sport Turismo è larga 1.990 mm, alta 1.401 mm e lunga 4.950 mm. Gli indicatori di direzione e le luci di posizione formano un’unità luminosa dalla forma a C integrata nelle ampie prese d'aria del frontale che, insieme con i fari con tecnologia a LED a quattro punti dal design innovativo caratterizzano la vista frontale del concept.

Le linee piatte e tese dell’esterno scorrono senza interruzione grazie all’assenza di elementi sporgenti: i tradizionali specchi retrovisori esterni, ad esempio, sono stati sostituiti nella Sport Turismo da due telecamere integrate nelle bocchette dell’aria laterali, che proiettano le immagini sul display del cruscotto. La parte posteriore è stata completamente riconfigurata, anche se sono state preservate tutte le caratteristiche di una Porsche. Le luci posteriori con tecnologia a LED e la fascia di raccordo luminosa posteriore con scritta „Porsche“ sono tridimensionali, la luce stop è collocata fra le luci posteriori a LED a quattro punti. L’estremità del tetto prosegue nello spoiler posteriore in carbonio, che ottimizza la deportanza.

Il nuovo colore blu liquid metal conferisce alla concept car una finitura che evoca il metallo liquido, esal-tando ulteriormente i profili e le linee del design. I cerchi nel design a doppia razza sono realizzati in look bicolor, le pinze dei freni sono in colore acid green. Il serraggio centrale dei cerchi ricorda la tradizione insita in ogni Porsche: il Motorsport. Le scritte „e-hybrid“ sulle fiancate richiamano il tipo di trazione, mentre la denominazione „Sport Turismo“ sulla parte posteriore, rifinita con bordo in colore acid green, accentua il carattere del concept. La scatola della batteria in alluminio fresato è collocata sotto il pianale del vano bagagli realizzato in vetro elettrocromico che, con la semplice pressione di un tasto, lascia intravedere la fonte energetica illuminata in colore acid green.

„e-hybrid“: sinonimo di trazione ibrida plug-in Porsche
La tecnologia di trazione della Panamera Sport Turismo compie un passo avanti verso il sistema ibrido plug-in, rappresentato dalla scritta „e-hybrid“ sui passaruota anteriori. La nuova possibilità di rifornirsi anche dalla rete elettrica è legata a componenti ancora più potenti. La concept car con una potenza massima di 416 CV (306 kW) è concepita per percorrere con alimentazione puramente elettrica oltre 30 km fino ad una velocità di 130 km/h. Anche in base alla normativa del NEDC (Nuovo ciclo di guida eu-ropeo), la Sport Turismo convince per i consumi contenuti, che si attestano sotto i 3,5 litri per 100 km, mentre le emissioni di CO2 sono al di sotto degli 82 g/km.

La trazione della Panamera Sport Turismo è un ulteriore sviluppo del sistema Full-Hybrid parallelo già impiegato nella Panamera S Hybrid e nella Cayenne S Hybrid. Il nuovo motore elettrico con circa 70 kW (95 CV) eroga una potenza pressoché doppia rispetto a quella delle attuali trazioni ibride Porsche, il motore sovralimentato V6 con cilindrata da 3 litri la porta al valore costante di 245 kW (333 CV). La loro efficace interazione consente alla concept car di accelerare da 0 a 100 km/h in meno di sei secondi.

Power Pack: batteria agli ioni di litio con possibilità di ricarica esterna L’alimentazione del propulsore elettrico della Panamera Sport Turismo e-hybrid si basa su una batteria agli ioni di litio, la cui potenza, a parità di dimensioni, supera di gran lunga la batteria NiMH (nichel-metalidrato) attualmente impiegata di serie: 9,4 kWh di capacità energetica e una potenza massima adeguatamente elevata consentono un’accelerazione più rapida, maggiore autonomia elettrica e velocità più elevate senza motore a combustione.

La modalità di funzionamento preimpostata del sistema e-hybrid privilegia la guida puramente elettrica, ma il guidatore può scegliere la modalità con cui viaggiare tramite un apposito tasto sul volante. Inoltre, tramite il tasto al volante in funzionamento ibrido, è possibile selezionare la modalità e-Charge aumentando in maniera mirata il livello di carica della batteria ad alto voltaggio. Questa funzione è particolarmente utile quando si passa dall’autostrada alle strade di città, poiché permette di proseguire con alimentazione puramente elettrica priva di emissioni. Tramite lo spostamento mirato del punto di carico nella modalità e-Charge, il motore a combustione carica la batteria in base a criteri energetici utili.

Nel sistema ibrido plug-in, la batteria agli ioni di litio raffreddata a liquido può essere ricaricata non solo durante la marcia, ma anche da una fonte esterna in due ore e mezza tramite l’interfaccia di carica sulla vettura e in base all’erogazione di energia elettrica. Porsche ha concepito con coerenza il sistema plug-in per questo concept e impiega un apparecchio caricabatteria universale (AC) dotato di spina di carica standard, che può essere comodamente montato alla parete del garage di casa.

Elementi familiari con una nuova connotazione: display a sfioramento per strumentazione e comandi
Gli interni della Panamera Sport Turismo sono un’interpretazione futuristica dell’idea di vettura sportiva minimalista: ridurre all’essenziale, fornire il necessario. Al posto della classica strumentazione, davanti al guidatore è collocato un grande display centrale a colori TFT tramite il quale è possibile richiamare tutte le informazioni e, se necessario visualizzarle, dal contagiri alle informazioni di guida fino alla navigazione. Posti rispettivamente a sinistra e a destra dello schermo centrale, due monitor mostrano le immagini riprese dalle telecamere degli specchi retrovisori esterni. Due display circolari supplementari ai lati informano, ad esempio, sulle condizioni di guida specifiche del sistema ibrido o della guida a trazione puramente elettrica. L’indicatore E-power nel pannello della strumentazione illuminato con luce acid green segnala la potenza di sistema delle due modalità di trazione.

Una pressione sul display a colori a sfioramento attiva il sistema e-hybrid. Tipicamente Porsche: l’avviamento è a sinistra. Le altre funzioni si comandano tramite il nuovissimo display touch posto nella parte anteriore ascendente del tunnel: realizzato con tecnologia black panel permette di governare il sistema e-hybrid e tutte le altre funzioni. Consente al guidatore di intervenire sulla trazione ibrida tramite Smart Keys e di orientare quindi il funzionamento dei sistemi di propulsione verso il massimo piacere di guida, la massima performance o la massima efficienza. La funzione Multi-touch rende tutte le indicazioni di guida e i comandi intuitivi, come ad esempio il climatizzatore automatico, l’impostazione dei sedili, le luci, la telecamera posteriore e le funzioni del Porsche Communication Management (PCM).

Comunicazione di ampia portata e comandi tramite App per smartphone
La Panamera Sport Turismo offre al guidatore opportunità completamente nuove nella comunicazione. Tramite i servizi online per cellulari, il guidatore può richiamare e gestire tutte le informazioni principali sulla vettura utilizzando una App per smartphone. Tramite il telefono cellulare si possono controllare costantemente il livello e i tempi di ricarica della batteria. E, grazie al timer di carica, se ne definiscono i tempi. Tramite il telefono cellulare si può intervenire in remoto, ad esempio, sull’impianto di climatizzazione della vettura o regolare la temperatura della vettura con l’energia elettrica dalla presa di corrente prima di una partenza.

GO

9/25/2012