Menu
Modelli
Menu

Riproducibilità della potenza

26 volte da vettura ferma a 200 km/h e ritorno: la nuova Porsche Taycan dimostra resistenza

Stoccarda/Lahr. Performance tipiche del mercato e quasi riproducibili a piacimento: la trazione elettrica della Porsche Taycan è progettata in modo da poter raggiungere tutta la potenza anche quando si accelera più volte in successione diretta. Anche altri giri veloci sul circuito di Zuffenhausen preparano alla prima vettura sportiva completamente elettrica senza difficoltà.

Durante una prima prova una vettura di pre-serie di oltre 440 kW (600 CV) a quattro ruote motrici è stata accelerata 26 volte di seguito da zero a 200 km/h. La sede dello Sprint Challenge è stata l'aeroporto di Lahr, nel sud del Baden. I giri di misurazione documentati sul canale YouTube "Full Charged" hanno comportato un tempo di accelerazione medio di poco meno di dieci secondi. La differenza tra il tentativo più veloce e quello più lento è stata di soli 0,8 secondi.

I test drive si sono svolti in entrambe le direzioni sulla via di rullaggio dell'aeroporto. L'intero tragitto utilizzato aveva una lunghezza di circa 2,3 chilometri. La temperatura esterna era di 28 gradi Celsius.

[+]

Jonny Smith, Host of Fully Charged

La nuova Taycan: la prima vettura sportiva Porsche completamente elettrica di Porsche

Un'intera serie di innovazioni tecniche garantiscono nella Taycan valori di accelerazione mozzafiato, un potere di ripresa tipico delle vetture sportive e una potenza sovrana e permanentemente disponibile:

• I due potenti motori elettrici su avantreno e retrotreno sono i cosiddetti motori sincroni a magneti permanenti di eccitazione (PSM). Questi hanno un rotore con magneti permanenti di alta qualità che generano un campo magnetico naturale. Di conseguenza, il rotore si muove in modo sincrono con il campo magnetico rotante dello statore, da cui il nome PSM. L'invertitore a modulazione di ampiezza d'impulso (PWR) specifica la frequenza del campo rotante nello statore e determina quindi il regime di rotazione del rotore. Grazie alla loro struttura e alla loro funzionalità, nonché al loro eccellente comportamento termico, i motori sincroni a magneti permanenti sono in grado di ottenere la potenza tipica altamente performante di Porsche e di riprodurla.

• Una caratteristica speciale dei motori elettrici della Taycan è la cosiddetta forcina per l'avvolgimento. In questo caso, le bobine dello statore sono costituite da fili non rotondi, ma rettangolari. I fili sono curvati e ricordano la forma delle forcine prima di essere introdotte nel pacchetto della lamiera dello statore, da qui il nome "forcine". Le estremità aperte vengono saldate insieme dal raggio laser. La tecnologia a forcina consente di unire i fili in modo più fitto e quindi di portare più rame nello statore. Questo fa salire la potenza e la coppia allo stesso volume. Un altro vantaggio determinante, per una vettura orientata alle performance come la Taycan, è che uno statore a forcina può essere raffreddato in modo molto più efficiente.

• La Taycan è la prima vettura di serie a funzionare con una tensione di sistema di 800 Volt invece dei soliti 400 Volt nelle vetture elettriche. Ciò permette, tra l'altro, un'elevata durata e una potenza di carica e riduce il peso del cablaggio ad alta tensione. In questo modo non sarà solo veloce, ma si caricherà anche rapidamente.

• La gestione termica in combinazione con il concetto di catena di trasmissione (tecnologia PSM e 800 Volt) garantisce un'alta riproducibilità. Il raffreddamento, che si adatta alle esigenze, raggiunge prestazioni di marcia tipiche delle vetture sportive e, se lo si desidera, più volte in maniera completa. Porsche ha realizzato una grande diversificazione tra performance e autonomia. In inverno, la gestione termica intelligente consente anche un riscaldamento efficiente e adeguato al fabbisogno.

La velocità massima della Taycan è di oltre 250 km/h. Accelera da zero a 100 km/h in meno di 3,5 secondi. La batteria agli ioni di litio dispone di una capacità lorda di circa 90 kWh. La Taycan verrà presentata a settembre e lanciata entro la fine dell'anno sul mercato.

Il terreno di prova: l'aeroporto di Lahr

Inaugurato nel 1913 come aeroporto di Zeppelin, Lahr è stato utilizzato dopo la seconda guerra mondiale come base aerea militare prima dalle truppe francesi e dal 1967 dalle truppe canadesi della NATO. Dopo il ritiro di queste ultime nel 1994, l'ADAC Südbaden ha organizzato eventi di motorsport su fuoristrada. Dal 1996 al 1998, sul cosiddetto Regio-Ring si sono svolte gare di formula e campionati turismo con oltre 30.000 spettatori. Oggi, l'aeroporto, che si trova direttamente sull'autostrada A5 (Karlsruhe/Basilea), viene utilizzato per voli commerciali e merci, nonché per test e giri di misurazione nel settore automobilistico.

Immagini sulla Newsroom di Porsche ( newsroom.porsche.de ) nonché sul database di stampa Porsche ( presse.porsche.de ).

Consumi ed emissioni

I Modelli Taycan
26,9 – 24,6
kWh/100 km
0
g/km