Più potenza

Dal circuito all'asfalto

La Targa Florio

Il circuito della Targa Florio prevedeva 800 curve tra le montagne siciliane. Per decenni, questa gara di endurance su strada aperta ha messo a dura prova le vetture da corsa di tutto il mondo. Tuttavia, nel 1960, la vittoria è stata conquistata dalla Porsche 718 RS 60. Nonostante montasse uno dei motori più piccoli della gara, gli abili piloti Jo Bonnier e Hans Herrmann ce la misero tutta per 10 giri, percorrendo oltre 700 chilometri in 7,5 ore di gara. Una gara dalla quale la 718 emerse vincitrice. Il design della vettura con motore centrale consentì di affrontare con facilità le curve di montagna, mentre la frizione e l'utilizzo efficiente della potenza rendevano l'auto rapida e agile.

Per la seconda volta in due anni, una Porsche 718 conquistò la vittoria durante la Targa: nel 1959, infatti, fu una RSK guidata da Edgar Barth e Wolfgang Seidel ad aggiudicarsi il primo posto. Ciò segnò l'inizio di uno stupefacente primato nel motorsport per la 718, che conquistò 700 podi di classe e più di 250 vittorie nel giro di pochi anni.

'L'inizio del primato

L'inizio del primato

Costruita come successore della leggendaria 550A, la 718 debuttò a Le Mans nel 1957. Eppure non giunse mai al traguardo, schiantandosi a causa di un concorrente troppo entusiasta. Tuttavia, a distanza di una sola settimana, la 718 scese nuovamente in pista e conquistò una medaglia di bronzo e una d'argento alla Mont Ventoux Hill Climb in Francia. Durante il suo primo anno, la 718 conquistò il primo e il secondo posto in occasione della Montagne Lenzeheide Hill Climb in Svizzera e un'altra vittoria al primo e al secondo posto durante il Campionato Europeo della Montagna (European Hill Climb Championship) del 1957, in Germania. Le 718 erano omologate per la circolazione su strada per poter competere nella categoria delle vetture sportive, ma erano chiaramente progettate come auto da corsa. Erano infatti dotate di diverse soluzioni di sospensioni posteriori, cornici frontali sostituibili, prese d'aria laterali, coperchi frontali per il raffreddamento dell'olio e una parte posteriore sbalorditiva.

1958

1958

Questa vivace versione della Porsche conquistò il primo e secondo posto alla Mont Ventoux Hill Climb, il primo posto al Campionato Europeo della Montagna, il secondo alla Targa Florio (prima nella categoria da 1,5 litri) e il terzo a Le Mans.

Anche la 718 RSK fu costruita per le gare di Formula 2, per questo le ruote e il sedile potevano essere montati al centro della vettura. Anche la leva del cambio fu spostata, mentre il freno a mano conservò la sua posizione, proprio tra le gambe del guidatore. Questa 718 per la Formula 2 era conosciuta come RSK Mittellenker ('volante centrale') e, contro ogni pronostico, Behra la condusse alla vittoria nel 1958, in occasione della gara di Formula 2 II Coupe Internationale de Vitesse a Reims.Un mese più tardi, la 718 vinse sul circuito di Nürburgring Nordschleife, ancora una volta guidata da Behra. Ovunque andasse, la vettura non tardava a conquistare trofei.

1959
1959

L'inizio della stagione negli USA fu positivo per Porsche, con una vittoria al primo e secondo posto a Daytona, per citare solo uno dei successi ottenuti in Nordamerica. Seguirono una strabiliante vittoria alla Targa Florio e un indimenticabile Gran Premio di Germania sull'AVUS di Berlino, dove gareggiarono sette 718 che conquistarono il primo, il secondo, il terzo e il quarto posto per Porsche.

1960

La 718 era ormai divenuta una vera e propria icona dell'automobilismo sportivo, una posizione consolidata da un'ulteriore vittoria in occasione della Targa Florio e da più di 100 traguardi sul podio, con oltre 50 vittorie in Nordamerica, Europa e Africa durante quell'unica stagione di gara, davvero epica. 

gts_driving_more-power_718-RS-60-1960

Ma come si suol dire, tutte le cose belle prima o poi giungono al termine. Gli ultimi momenti di gloria della 718 furono regalati da una RS 61 di proprietà privata, che vinse 12 gare sudafricane nel 1964, per poi conquistare la vittoria nella Six Hour Race del Sudafrica nel 1965 e nel 1966. 

Il regno della 718 fu breve ma brillante e, a oggi, rimane la vettura da corsa di Porsche che ha ottenuto più successi.

Storie correlate

Più evoluta

Ripercorriamo l'evoluzione di un'icona fino alla nuova 718 GTS

Leggi la storia

More Curves

Vivi i panorami straordinari e le curve esilaranti della E65 in Croazia.

Leggi la storia

Esplora i modelli

718 Cayman GTS 4.0

Potenzia la tua guida. Ancora di più. Scopri la nuova 718 Cayman GTS 4.0.

Maggiori informazioni

Esplora i modelli

718 Boxster GTS 4.0

'Potenzia la tua guida. Ancora di più. Scopri la nuova 718 Boxter GTS 4.0.

Maggiori informazioni