HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Porsche Doppelkupplung (PDK)

911 GT3
Porsche 911 GT3 - Porsche Doppelkupplung (PDK)

Porsche Doppelkupplung (PDK)

Oggi, il cambio a doppia frizione Porsche Doppelkupplung (PDK) definisce gli standard sulla strada: grazie a cambi marcia in pochi millisecondi e senza interruzione della forza motrice consente migliori valori di accelerazione e consumi ridotti.

Eppure, ai nostri ingegneri non bastava ancora. Almeno non per lo sviluppo della nuova 911 GT3. E hanno oltrepassato nuovamente i confini. Il loro obiettivo: rapporti di trasmissione appositamente ridotti per la 911 GT3 e corse ridotte del 50% nella cambiata con paddles, che risulta ancora più entusiasmante e dinamica. Risultato: un PDK perfettamente funzionale al motore da 3,8 litri. Per la prima volta presente di serie nella 911 GT3.

Abbiamo raggiunto l’obiettivo. E scatenato emozioni da gara. Con 7 rapporti di trasmissione orientati alla performance, e la 7a marcia d’impostazione sportiva concepita per raggiungere la velocità massima. Sull’apposita leva selettrice della 911 GT3, la cambiata in manuale è predisposta come nelle vetture da corsa del Motorsport: un tocco indietro per passare alla marcia successiva, uno in avanti per scalarla.

Esaminiamo la tecnica: il PDK è composto da due cambi integrati in un’unica scatola. Due cambi richiedono due frizioni. Questa doppia frizione accoppia i due cambi al motore tramite due alberi coassiali. Nel cambio marcia avviene l’apertura di una frizione e, contemporaneamente, la chiusura dell’altra. Per consentire cambi marcia in pochi millisecondi. Risposta rapida e spiccatamente sportiva, tipicamente 911 GT3, appunto.

Ciò comporta dei vantaggi: in termini di accelerazione, performance complessiva e consumi. Vantaggi positivi: piacere di guida ancora più dinamico e maggiore agilità.

E i cambi marcia? Li proverete. E li sentirete. Come sempre. O meglio: più che mai. La centralina elettronica di comando cambio dell’Intelligent Shift Program (ISP) assicura passaggi alle marce superiori più spontanei e veloci, e passaggi alle marce inferiori supportati da precisi colpi di gas.