HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2012

Vic Elford e Hans Herrmann in corsa per il Museo PorscheECO Targa Florio dall'11 al 14 ottobre 2012

Stoccarda. Per la seconda volta, il Museo Porsche partecipa con cinque Porsche classiche alla nuova edizione della mitica gara di velocità su strada che si svolge in Sicilia. Per la ECO Targa Florio, l'ex pilota professionista Porsche, Vic Elford, sarà al volante di una Porsche 356 Speedster. Nel 1968, Elford vinse la corsa su strada a bordo di una Porsche 907-8, in coppia con il pilota italiano Umberto Maglioli. Assieme a Elford, anche la leggenda dell'automobilismo sportivo, Hans Herrmann, piloterà una delle vetture provenienti dal museo. Herrmann, che con Joakim Bonnier assicurò a Porsche la vittoria nel 1960 a bordo di una Porsche 718 RS 60 Spyder, sarà alla guida di un'altra Speedster 356 sulle strade della Sicilia. La ECO Targa Florio si svolgerà dall'11 al 14 ottobre.

Anche un'altra vettura proveniente dalla collezione del Museo Porsche, la Porsche 911 Carrera RS 2.7, parteciperà a questo anniversario. Conosciuta familiarmente come "coda d'anatra" (Entenbürzel), questa vettura sportiva festeggia quest'anno il suo 40° compleanno. In Sicilia, il costruttore di vetture sportive invierà altre due vetture da corsa, una terza 356 Speedster e una 911 S Targa del 1969, l'anno in cui Gerhard Mitter e Udo Schütz conquistarono la vittoria assoluta con la 908/02 Spyder.

Fino all'ultima gara disputata come parte del campionato del mondo nel 1973, Porsche si era aggiudicata undici vittorie assolute, diventando il marchio automobilistico di maggior successo nella storia della Targa Florio. Nel 195,6 Porsche conseguì una delle sue più grandi e importanti vittorie nella corsa siciliana: a bordo di una Porsche 550 A Spyder, il pilota italiano Umberto Maglioli vinse, a sorpresa, la Targa Florio. Con questa vittoria, Porsche, all’epoca ancora una giovane azienda, raggiunse una fama mondiale poiché, per la prima volta, un pilota alla guida di una vettura della categoria più piccola fino a 2000 cc riusciva a battere auto molto più potenti con cilindrata nettamente più elevata.

GO

10/4/2012