HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2011

Carrera Cup Italia: Balzan centra una storica doppietta a MonzaAlessandro Balzan (Ebimotors – Centro Porsche Varese) centra la doppietta a Monza nell'ultima gara stagionale della Carrera Cup Italia, mentre il compagno di squadra Marco Mapelli, con la piazza d'onore in gara 2 si assicura la seconda posizione in Campionato dopo aver già vinto la classifica Under 25. Busnelli (Centro Porsche Padova) si conferma sul podio di Round 13 e Monti (Antonelli Motorsport) strappa a Vito Postiglione (Petricorse Motorsport -Tsunami RT) la terza posizione assoluta. In Michelin Cup si laurea Angelo Proietti (Antonelli Motorsport) davanti a Giorgio Piccioni (Centro Porsche Padova) e Alberto De Amicis (Erre Esse – Antonelli Motorsport).

Monza. Alessandro Balzan l'aveva promesso che a Monza avrebbe firmato una doppietta e il pilota dell'Ebimotors – Centro Porsche Varese ha mantenuto la parola data a Vallelunga, quando si è laureato campione per la terza volta nella Carrera Cup Italia. Il veneto ha centrato un'impresa che non è mai riuscita a nessun pilota nelle gare valide per il Campionato riservato alle 911 GT3 Cup, dacché esiste l'inversione della griglia in Gara 2 (ci era riuscito solo Andrea Boldrini proprio a Monza nel Trofeo Paul Frere del 2008, ma quell'appuntamento non aveva validità). Il rodigino nel tempio della velocità ha incorniciato un trionfo completato dalla clamorosa pole position di sabato e dai giri veloci in entrambe le gare. Insomma non ha voluto lasciare nemmeno le briciole agli avversari collezionando otto successi nel 2011 e portando a quindici il bottino nella serie Porsche.

La squadra di Enrico Borghi torna a casa con la terza doppietta stagionale e la conferma della supremazia nella classifica dei team. Con la piazza d'onore in Round 13, Marco Mapelli ha confermato anche il secondo posto nella graduatoria assoluta, oltre al successo nell'Under 25 che aveva già messo in saccoccia a Vallelunga.

E sul terzo gradino del podio del Campionato sale Massimo Monti (Antonelli Motorsport): nonostante un'intraversata da brivido all'uscita della Parabolica, il bolognese sfila la posizione a Vito Postiglione (Petricorse Motorsport – Tsunami RT) che all'inizio della stagione sembrava il più accreditato avversario di Balzan. Il potentino ha tribolato con dei problemi meccanici al motore che hanno travagliato il suo week end e non è mai entrato nel vivo della contesa.

Max Busnelli (Centro Porsche Padova) è stato l'unico pilota che in gara 2 è riuscito a rompere l'egemonia dei conduttori di Enrico Borghi: il lombardo chiude il monomarca con il terzo podio di seguito (secondo a Vallelunga e due terzi posti a Monza). “Sono riuscito a infilarmi fra i “marziani” della serie – ammette scherzando Max – ma Balzan è stato davvero imprendibile. Risolti i problemi in frenata di ieri ho potuto stare davanti almeno a Bonacini”.

Il reggiano, portacolori dell'Ebimotors – Centri Porsche Milano, è stato anche in testa alla corsa ma alla fine si è dovuto accontentare di un quarto posto che gli lascia un po' di amaro in bocca. Sperava in qualcosa di più anche Stefano Comandini (AB Racing Team): il romano è partito dalla pole position grazie all'inversione della griglia dei primi sei ed è stato al comando per tre giri, ma poi uscendo largo all'Ascari ha trovato una buca nella quale ha incrinato un radiatore: “È salita la temperatura dell'acqua – racconta Stefano - inoltre il liquido è finito sulle ruote anteriori rendendo la vettura inguidabile in frenata, per cui mi sono dovuto difendere”. Bella anche la rimonta di Gianluca Giraudi (Erre Esse – Antonelli Motorpsort) risalito al settimo posto dall'undicesimo di partenza.

Nella Michelin Cup c'è stato il trionfo di Angelo Proietti (Antonelli Motorsport) che festeggia il titolo riservato ai gentleman driver con la doppietta monzese. Giorgio Piccioni (Centro Porsche Padova), che per tutto l'anno ha dato vita ad una bella sfida con il romano, ha tentato una rimonta quasi impossibile dall'ultima fila in griglia, dopo il ritiro di ieri per una sfortunata foratura. Il milanese è arrivato fino alle spalle di Proietti con sorpassi da brivido, ma si è dovuto accontentare del posto d'onore in gara e nella graduatoria finale, ma resta la consapevolezza di essere molto maturato nel corso della stagione. Consistente anche il Campionato di Alberto De Amicis (Erre Esse – Antonelli Motorsport) sempre al traguardo e puntualmente in zona podio.

Gli appassionati che vorranno rivivere gli emozionanti Round 12 e 13 potranno cliccare sul sito www.porsche.it/carreracup i video on demand. Gli highlights della gara si potranno vedere con l'applicazione i-Pad di Autosprint, mentre per analisi, commenti e retroscena collegatevi al Pit Live suwww.omnicorse.it .

La classifica provvisoria di Round 13: 1. Alessandro Balzan (Ebimotors - Centro Porsche Varese) 16 giri in 30'03”715 alla media di 184,994 Km/h; 2. Marco Mapelli (Ebimotors - Centro Porsche Varese) a 5”596; 3. Max Busnelli (Centro Porsche Padova) a 7”081; 4. Alessandro Bonacini (Ebimotors - Centri Porsche Milano) a 8”161; 5. Massimo Monti (Antonelli Motorsport) a 14”024; 6. Stefano Comandinii (AB Racing Team) a 15”137; 7. Gianluca Giraudi (Erre Esse – Antonelli Motorsport) a 23”098; 8. Vito Postiglione (Petricorse Motorsport - Tsunami RT) a 24”556; 9. Enrico Fulgenzi (Centro Porsche Firenze by Heaven19 Racing) a 25”377; 10. Stefano Costantini (AB Racing Team) a 26”730; 11. Angelo Proietti (Antonelli Motorsport) a 30”624; 12. Giorgio Piccioni (Centro Porsche Padova) a 33”491; 13. Alberto De Amicis (Erre Esse – Antonelli Motorsport) a 34”505; 14. Massimo Giondi (Antonelli Motorsport) a 39”265; 15. Guenther Blieninger (Pole Team) a 47”942; 16. Andrea Amici (Petricorse Motorsport -Tsunami RT) a 54”213; 17. Omar Galbiati (Erre Esse - Antonelli Motorsport) a 54”756; 18. Marco Cassarà (GO Race) a 1'15”516; 17. Alexandr Gayday (Petricorse Motorsport -Tsunami RT) a 1'16”860.

Giro più veloce: il 10. di Balzan in 1'51”694 alla media di 186,713 km/h.

Classifica assoluta di Campionato: 1. Balzan punti 197; 2. Mapelli 126; 3. Monti 112; 4. Postiglione 111; 5. Busnelli 95; 6. Frassineti 87; 7. Bonacini 80; 8. Comandini 67; 9. Fulgenzi 45; 10. Giraudi 27; 11. De Amicis e Proietti 26; 12. Piccioni 25; 14. Gayday 10; 15. Costantini 9; 16. Maestri 6; 17. Pezzucchi 3; 18. Petrini e Blieninger 1.

Michelin Cup: 1. Proietti punti 87; 2. Piccioni punti 75; 3. De Amicis 65; 4. Giondi 22; 5. Maestri e Blieninger 20; 7. Giannoni 16; 8. Petrini 12; 9. Pezzucchi 10; 10. Bonamico 9; 11. Galbiati 3; 12. Cassarà 1.

Under 25: 1. Mapelli punti 104; 2. Frassineti 68; 3. Fulgenzi 50; 4. Amici 29.

Team: 1. Ebimotors punti 213; 2. Antonelli Motorsport 131; 3. Centro Porsche Padova 113; 4. AB Racing Team 96; 5. Erre Esse – Antonelli Motorsport 87; 6. Petricorse Motorsport -Tsunami RT 86,5; 7. Centro Porsche Firenze by Heaven19 Racing 70; 8. Pole Team 28; 9. Go Race 16; 10. Gt 7. Centro Porsche Firenze by Heaven19 Racing 70; 8. Pole Team 28; 9. Go Race 16; 10. Gt 7. Centro Porsche Firenze by Heaven19 Racing 70; 8. Pole Team 28; 9. Go Race 16; 10. Gt Motorsport by Autotecnica Tadini 14.

10/19/2011