HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2009

Con Porsche Panamera il debutto di cinque novità tecnicheLa Gran Turismo associa in modo originale sportività e comfort

Stoccarda. Ancora prima del debutto mondiale a Shanghai, la Porsche AG presenta i principi tecnologici della nuova Panamera: almeno cinque novità tecniche esordiscono, per la prima volta, su una vettura di categoria superiore. Tra queste: il sistema Start-Stop in combinazione con il cambio automatico, le sospensioni pneumatiche adattive con volume dell’aria di espansione variabile e l’aerodinamica attiva ottenuta grazie ad uno spoiler posteriore estraibile, a profilo variabile, presente di serie nella Panamera Turbo.

La Panamera introduce un concetto innovativo di vettura di alta gamma, configurandosi come una Gran Turismo a quattro posti dinamica ed elegante. Come quarta linea di prodotto Porsche Panamera è destinata ad occupare lo stesso posto d’eccezione che 911, Cayenne, Boxster e Cayman detengono ormai da tempo nei rispettivi segmenti di mercato. La Gran Turismo Porsche affronta le affermate  vetture concorrenti di categoria superiore e punta a competere con le migliori auto del suo segmento in tema di prestazioni, dinamica di guida ed efficienza energetica. Aspetti su cui Porsche possiede, già da tempo, notevole competenza, poiché anche in questo ambito di riferimento, come nel Motorsport, motori potenti ed efficienti, costruzione leggera e aerodinamica ottimizzata sono determinanti.

La Panamera combina, per la prima volta, la tecnica motoristica Porsche e gli aspetti emozionali legati alla guida di una vettura sportiva ad un concept di spazio ampio adatto ad ospitare quattro passeggeri e i loro bagagli, unendo il comfort di guida offerto da una berlina di lusso alla dinamica di guida di una Gran Turismo.

La trazione: massime prestazioni ed efficienza

La perfetta sintesi di comfort, prestazioni ed efficienza offerta dalla Panamera si sprigiona attraverso le unità motrici. La Panamera viene offerta esclusivamente con efficienti motori ad iniezione diretta (Direct Fuel Injection, DFI) che garantiscono consumi ridotti. L’ottimizzazione dell’attrito in questi motori è affiancata da alcune novità, come la gestione della temperatura del liquido di raffreddamento in base ad un diagramma caratteristico, la riduzione della massa, soprattutto dei componenti in movimento, e un superiore livello di efficienza dei gruppi ausiliari.

Con il cambio Porsche Doppelkupplung (PDK) a sette rapporti, Porsche offre, per la prima volta in questo segmento di mercato, un cambio a doppia frizione che garantisce maggiore economicità di consumi, sportività e comfort di guida. Con un livello di efficienza di gran lunga superiore a quello di un comune cambio automatico, il PDK consente di ridurre ulteriormente i consumi grazie alla marcia di riposo più lunga. Nondimeno, la rapportatura ottimizzata e i rapidi cambi marcia senza interruzione della trazione offrono prestazioni eccezionali accompagnate dalla dinamica di guida tipicamente Porsche.

Un’altra caratteristica peculiare della Panamera è il sistema Start-Stop adottato per la prima volta in una vettura di alta gamma con cambio automatico. I risultati parlano da soli: grazie ad ulteriori ottimizzazioni adottate per migliorare l’efficienza della vettura, che includono, tra gli altri, pneumatici con bassa resistenza al rotolamento e dischi freno con ridotti spazi di arresto (attrito ridotto fra dischi freno e pastiglie se non si azionano i freni), la Panamera S con PDK consuma solo 10,8 litri per 100 chilometri nel nuovo ciclo di guida europeo, a fronte di prestazioni sempre convincenti.

Il telaio: dinamica di guida e comfort

Il telaio della Panamera non è un compromesso tra sportività e comfort, ma un’ottimizzazione di entrambi. L’impostazione base del telaio offre un elevato livello di comfort ma, premendo un tasto, il sistema di regolazione attiva degli ammortizzatori (PASM) imposta una modalità sportiva del telaio. Vi si aggiunge una novità tecnica assoluta: le sospensioni pneumatiche adattive. Presenti di serie nella Panamera Turbo e disponibili come optional per gli altri modelli, grazie alla regolazione del volume dell’aria di espansione offrono una gestione ancora più dinamica tra il programma di guida sportivo e quello confortevole.

Dinamica di guida e comfort possono essere ulteriormente ottimizzati grazie al sistema di regolazione attiva dei movimenti di rollio (PDCC), disponibile su richiesta per tutti i modelli Panamera. Il PDCC, offerto in combinazione con il differenziale posteriore a controllo elettronico, migliora inoltre l’aderenza alla strada in caso di guida su terreni irregolari. I pacchetti Sport Chrono opzionali, e il Porsche Traction Management (PTM), presente di serie nella Panamera 4S e nella Panamera Turbo, migliorano ulteriormente l’impostazione di telaio e motore, aumentando il potenziale di performance di guida. Premendo semplicemente il tasto Sport Plus.

La carrozzeria: costruzione leggera e funzionalità

La carrozzeria della Panamera rappresenta il perfetto accordo tra il concetto di costruzione leggera, tipico della vettura sportiva, gli elevati requisiti di comfort di una berlina di lusso, gli interni spaziosi e l’aerodinamica ottimizzata. I moderni processi di produzione e i diversi materiali sono stati stabiliti in base all’utilizzo al quale sono destinati. Vengono utilizzati diversi tipi di acciaio, di metalli leggeri, come l’alluminio e il magnesio, e di materie plastiche. Le porte in costruzione leggera sono dotate di una intelaiatura in getto d’alluminio con lavorazione a laser e di pannelli esterni in alluminio, mentre i telai dei finestrini sono realizzati in magnesio. Grazie all’impiego sistematico delle tecnologie di costruzione leggera la Panamera S pesa solo 1.770 kg.

I sedili posteriori fissano nuovi standard in termini di comfort e versatilità fra le vetture della categoria superiore. I quattro sedili singoli, sagomati e dotati di poggiatesta integrati, offrono un livello di comfort elevato per tutti i passeggeri, e sono disponibili su richiesta con diverse funzioni di regolazione elettrica delle impostazioni e della climatizzazione. La Panamera dispone anche di un vano bagagli estremamente funzionale e flessibile. Grazie ai sedili posteriori ribaltabili separatamente, che offrono un’ulteriore possibilità di trasportare oggetti lunghi, e al piano di carico piatto, la capacità di carico massimo è addirittura di 1.263 litri.

Per la prima volta su una vettura di questo segmento, la Panamera presenta un rivestimento  sottoscocca integrale anche nella zona del tunnel e dei silenziatori, per ridurre i valori di resistenza aerodinamica e di portanza su entrambi gli assi. Un accorgimento che si traduce in consumi ridotti e dinamica di guida elevata. Lo spoiler posteriore attivo a quattro modalità di regolazione spicca come elemento visibile del pacchetto aerodinamico nella Panamera Turbo. Grazie alla regolazione dell’inclinazione in base alla velocità e al design piatto, lo spoiler migliora aerodinamica e performance.

L’acustica: sound sportivo e comfort di viaggio elevato

Grazie all’ottimizzazione delle diverse sorgenti acustiche, rappresentate da impianto di scarico e di aspirazione, motore e rumori aerodinamici, i progettisti sono riusciti a sviluppare nella Panamera un insieme sonoro perfettamente bilanciato, componendo in un accordo equilibrato esigenze apparentemente contraddittorie. Il rumore aerodinamico, ad esempio, è stato analizzato in base ad un modello acustico specifico già nelle prime fasi dello sviluppo e ottimizzato attraverso numerosi accorgimenti selettivi. Ne è derivata una vettura di categoria superiore con un livello di silenziosità degli interni eccellente. L’insonorizzazione non impedisce, tuttavia, di percepire il tipico sound Porsche, capace di trasmettere sensazioni di potenza e dinamica in fase di accelerazione. Lo spettro acustico della Panamera spazia quindi dal gradevole sound misurato che accompagna i lunghi tragitti a quello fortemente emotivo che contraddistingue la guida sportiva.

Grazie all’uso sistematico di nuove e comprovate tecnologie gli ingegneri del Centro Ricerca e Sviluppo Porsche di Weissach sono riusciti a sanare in modo intelligente i conflitti affrontati durante lo sviluppo della Panamera. Il risultato è una vettura capace di esprimere le qualità di una Gran Turismo attraverso motori tanto potenti e dinamici quanto efficienti e puliti. La Panamera è perfettamente adatta sia ai lunghi viaggi confortevoli sia allo stile di guida sportivo tipicamente Porsche. E, nonostante le proporzioni dinamiche e le linee ispirate ad una coupé, gli interni spaziosi e confortevoli della Panamera garantiscono funzionalità e versatilità elevate.

3/18/2009