HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2009

Nuovo record alla Porsche di Lipsia.Diesel la 250.000ª Cayenne che uscirà dalla linea di produzione.

Lipsia. Lo scorso 6 marzo è stato realizzato da Porsche AG nello stabilimento di Lipsia il 250.000° esemplare della Cayenne. La pietra miliare è una splendida vettura bianca, un modello a 6 cilindri con motore diesel, destinata ad un cliente in Austria. La Cayenne, un SUV dalla vocazione sportiva, è prodotta a Lipsia dal 2002. “L’introduzione della Cayenne come terza linea di prodotto è stato un importante passo strategico per Porsche. Questa vettura a cinque posti non rappresenta solo un arricchimento importante della gamma di modelli offerti ai numerosi clienti Porsche più affezionati, ma ci avvicina ad un segmento di clienti completamente nuovo e distribuito sui mercati internazionali,” spiega il Dr. Wendelin Wiedeking, Presidente del Consiglio di Porsche AG. Grazie al tipico DNA Porsche, la maneggevole Cayenne associa, in modo unico, carattere sportivo, robustezza e straordinaria idoneità all’uso fuoristrada.

Dalla prima generazione, Porsche ha venduto complessivamente 150.000 Cayenne in tutto il mondo. A partire dal lancio sul mercato della seconda generazione nel febbraio 2007, Porsche è riuscita ad incrementare ulteriormente le vendite grazie a consumi ridotti, prestazioni più elevate e migliore comfort di guida. Anche per questa ragione il costruttore di vetture sportive ha continuato ad aumentare la produzione presso lo stabilimento di Lipsia. Nell’anno fiscale 2007/08, appena chiuso, Porsche ha venduto 45.478 unità della serie Cayenne. I maggiori mercati di diffusione della vettura, oltre a Germania e USA, sono i futuri mercati di Cina, Russia, America Latina e Medio Oriente.

Oggi la serie Cayenne è disponibile in sette diversi modelli: il modello base dispone di un motore V6 da 3,6 litri che eroga una potenza di 213 kW (290 CV). Il modello diesel, che Porsche svelerà per la prima volta tra il 5 ed il 15 marzo 2009 al Salone Internazionale dell’auto di Ginevra, offre un motore con

cilindrata da 3,0 litri e una potenza di 176 kW (240 CV) a fronte di un consumo medio di soli 9,3 litri per 100 chilometri. La più potente versione S è spinta da un motore V8 da 4,8 litri e sviluppa 283 kW (385 CV), mentre la Cayenne Turbo raggiunge i 368 kW (500 CV). Il modello di punta della serie è la Cayenne Turbo S, dotata di doppio turbocompressore e motore da 404 kW (550 CV). Il modello GTS, dal carattere spiccatamente atletico, offre, oltre al motore da 4,8 litri e 298 kW (405 CV), sospensioni sportive appositamente sviluppate e un design dalla dinamicità accentuata. Il settimo modello è la Cayenne S Transsyberia, una vettura a proprio agio sia su strada sia su fuoristrada. La versione da strada della solida vettura da rally Cayenne Transsyberia si basa sulla Cayenne S, ma monta il motore ulteriormente potenziato della Cayenne GTS.

I risultati delle indagini più recenti condotte dall’istituto americano per le ricerche di mercato J.D. Power premiano la Cayenne per l’eccellente qualità costruttiva e l’alta affidabilità. L’anno scorso, il famoso istituto ha chiesto a 81.500 nuovi proprietari di vetture negli Stati Uniti quale fosse il grado di soddisfazione della loro vettura. Ovviamente, Porsche ha ottenuto i punteggi più alti. I clienti Cayenne si sono dichiarati entusiasti del loro atletico SUV sotto ogni aspetto. Stesso parere hanno espresso anche i clienti dei modelli più vecchi: nelle analisi sul mercato dell’usato, le riviste di settore confermano la “straordinaria esiguità dei difetti” della Cayenne. Anche se fortemente sollecitate e con chilometraggio elevato, non vi era praticamente traccia di danni al motore e alla trasmissione, né di problemi agli assi o allo sterzo. Le prime Cayenne del 2002/2003 hanno già coperto distanze superiori ai 300.000 chilometri, spesso su percorsi difficili e fondi stradali accidentati.

3/9/2009