HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2008

Porsche Junior School, primi passi verso un mondo sicuro.

Porsche, con la collaborazione di Michelin e con l’appoggio delle istituzioni locali, desidera percorrere la strada dell’ “imparare divertendosi” per far avvicinare i bambini dai 6 ai 10 anni ai primi, fondamentali, concetti in tema di sicurezza stradale. L’iniziativa partita da Bologna lo scorso ottobre arriva anche a Treviso.

Padova. Quasi ogni giorno la cronaca giornalistica riporta il bollettino con il numero di morti e feriti causati da incidenti sulle strade italiane.

Guida distratta, velocità elevata in relazione alle condizioni ambientali, del traffico e dello stato psico fisico del conducente, mancanza del rispetto delle regole del Codice della Strada, sono tra le cause principali degli incidenti e a pagarne il prezzo più alto sono spesso i giovani.

Si tratta di un vero e proprio allarme sociale, che Porsche, sia in Italia sia nel mondo, ha colto già da molto tempo. Infatti la Casa tedesca sta investendo molte risorse in attività di sensibilizzazione rivolte al tema della Guida Sicura e desidera proseguire in tale direzione attuando un programma studiato per le nuove generazioni, la Porsche Junior School.

La Porsche Junior School, promossa ed organizzata da Porsche Italia in collaborazione con Michelin, è un progetto pilota che è partito da Bologna lo scorso 1 ottobre (lo storico giorno dei remigini) e che fa tappa ora a Treviso con l’intento di far avvicinare i bambini dai 6 ai 10 anni ai primi, fondamentali, concetti in tema di Sicurezza Stradale seguendo la strada “dell’imparare divertendosi”.

Porsche entra nelle scuole elementari e dell’infanzia, creando un percorso che inizia con la teoria in aula e si completa con un’esperienza di guida su macchinine a pedali. Nel caso specifico a Treviso con la collaborazione del Comune, la Provincia e l’Ufficio Scolastico Provinciale del Ministero della Pubblica Istruzione, le attività didattiche si svolgeranno dal 29 al 31 gennaio. Le palestre delle scuole selezionate ospiteranno prove pratiche che si svolgeranno su una sorta di tracciato stradale con tanto di segnali, semafori e personale di sostegno.

1/21/2008