HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2007

Carrera Cup Italia 2007: vere emozioni in pista ad Adria.G. De Lorenzi – G2 Racing - e A. Delorenzi – Ebimotors Porsche Haus – i vincitori ad Adria.

Lo spettacolo offerto dai piloti del campionato monomarca Porsche Italia ha aperto la domenica sportiva all’insegna dell’agonismo. Gianluca De Lorenzi – G2 Racing - e Andrea Delorenzi – Ebimotors Porsche Haus – i vincitori delle due gare odierne. Gianluca De Lorenzi è il primo leader del Carrera Cup Italia 2007. Prossima gara a Vallelunga il 21 e 22 aprile.

Adria. Palpitante e coinvolgente. Agonismo e colore. La Carrera Cup Italia dà spettacolo e accende la passione all’Adria International Raceway. Le due gare della serie monomarca di Porsche Italia hanno animato la domenica all’autodromo rodigino.

Il primo round del mattino ha evidenziato l’accesa grinta tra i ventidue piloti schierati in griglia. Allo start, Gianluca De Lorenzi con un guizzo supera il poleman Andrea Sonvico, portandosi in testa alla prima staccata. Il ravennate della G2 Racing è sicuro e determinato. Fa il vuoto dietro di se e si lancia in una solitaria affermazione. Alle sue spalle si scatena la battaglia. Il giovane comasco del Centro Porsche Bergamo fa patinare troppo le gomme in partenza e viene affiancato alla “Ramata”, prima curva dopo il via, da Andrea Boldrini e Andrea Delorenzi. Si sfiorano le carrozzerie, si toccano. Il corpo a corpo prosegue alla “Cavanella” ed al successivo “Tornantino”. Boldrini è quello che ha la peggio, e deve in seguito fermarsi al box del Centro Porsche Padova. Stessa sorte per A. Delorenzi ritirandosi con la 911 Gt3 Cup della Ebimotors Porsche Haus con il braccetto della sospensione piegato della ruota posteriore sinistra. Non sta meglio Sonvico che deve fermarsi diverse volte. Entra la Safety Car per tre giri a mettere ordine alla classifica: G. De Lorenzi è primo con largo margine su Comandini, che con la 911 GT3 Cup del Centro Roma precede Lancelotti. Il perugino deve scontare uno stop and go per un contatto precedente; seguono Moncini della Vieffecorse, Fantini della Ebimotors Porsche Haus e Monforte con la seconda vettura del Centro Porsche Bergamo. Successivamente, errori in accelerazione in uscita del “Tornantino” fanno perdere posizioni a Moncini permettendo agli attenti Comandini e Fantini di terminare nell’ordine a completare il podio. Nonostante non riesca ad entrare in zona punti, dodicesimo, Andrea Sonvico, è accreditato del giro più veloce in gara con 1’18”122 alla media 124,5 Km/h.

Classifica Gara 1.

1. G. De Lorenzi (G2 Racing) 20 giri in 29’29”6 alla media 109,9 Km/h; 2. Comandini (C.P. Roma) a 1”176; 3.  Fantini (Ebimotors Porsche Haus) a 3”592; 4. Moncini (Vieffecorse) a 5”236; 5. Monforte (C.P. Bergamo) a 9”510; 6. Gulinelli (C.P. Brescia) a 11”529; 7. Ceccato (Ebimotors Porsche Haus) a 15”479; 8. Lancelotti (C.P. Brescia) a 26”474; 9. “Jolly” (C.P. Torino) a 33”392; 10. Blieninger (Pole Team) a 49”416.

Gara 2.

Più tranquilla, ma non per questo meno appassionante è stata la seconda gara della Carrera Cup Italia a beneficio degli spettatori che hanno potuto seguire le evoluzioni dei piloti Porsche dagli spalti dell’autodromo e con la diretta televisiva di Nuvolari (canale 218 di SKY). Questa volta è Andrea Delorenzi ad imporsi con la 911 GT3 Cup dell’Ebimotors Porsche Haus. Scattato dalla Pole Position, posizione acquisita col secondo miglior tempo nelle qualifiche di ieri, l’emiliano si è quindi riscattato dalla poco brillante prestazione precedente, dominando la competizione sino alla bandiera a scacchi. Ancora una volta sfortunato Andrea Boldrini, per un contatto rimediato al primo giro a compromettergli  l’intera gara. Accodatosi a Delorenzi, il perugino al volante della vettura allestita dal Centro Porsche Padova ha perso la seconda piazza girandosi al “Tornantino” a seguito dell’attacco di Andrea Sonvico. Il giovane comasco non ha resistito alla tentazione di inserirsi all’interno, ci ha provato ma a rimetterci è stato Boldrini che ha perso quattro posizioni. Così al termine commenta Boldrini “Questa mattina sono stato eliminato da Lancelotti; oggi Sonvico mi ha tamponato, fortunatamente ho recuperato, anche se avevo parte dello scarico piegato ed otturato, ed il motore non rendeva”. Poi entra in scena la safety car a causa delle vetture ferme in traiettoria al “Tornantino” di Pier Giacomo Cappella – Centro Porsche Roma – e Luigi Lucchini  - BMS Scuderia Italia –. Uscita la safety car Delorenzi tenta l’allungo, Sonvico lascia la seconda posizione per effettuare il drive - through comminato dalla Direzione Gara, e la competizione prosegue con un ottimo Angelo Lancelotti all’inseguimento del leader. Non convince poi l’attacco dell’alfiere del Centro Porsche Brescia, contro un Delorenzi che risponde con il giro più veloce alla diciottesima tornata. Terzo è Stefano Comandini del Centro Porsche Roma, più staccato. In piena rimonta Boldrini si riporta in quarta piazza, lottando contro Gianluca De Lorenzi – G2 Racing - . Altri spunti li offre il duello ravvicinato tra Passuti, Fantini e Moncini per la sesta e settima posizione e quello tra Sonvico e Monforte in lotta per una posizione orami di rincalzo. Gli ultimi scampoli di gara scorrono tranquilli con posizioni consolidate.

Classifica Gara 2.
1. A. Delorenzi (Ebimotors Porsche Haus) 22 giri in 30’27”084 alla media 117,126 Km/h; 2. Lancelotti (C.P. Brescia) a 2”477; 3. Comandini (C.P. Roma) a 4”062; 4. Boldrini (Centro Porsche Padova) a 5’639; 5. G. De Lorenzi (G2 Racing) a 7’632; 6. Passuti (C.P. Bologna) a 11”452.; 7. Ceccato (Ebimotors Porsche Haus) a 18”326; 8. Sonvico ( Centro Porsche Padova) a 19”183; 9.Moncini (Vieffecorse) a 21”406; 10. Fantini (Ebimotors Porsche Haus) a 21”870. (Delorenzi giro più veloce con 1’18” 292 al giro 8 alla media 124,243 Km/h.)

Classifica Carrera Cup Italia 2007, dopo Round 1 e 2: 1. Gianluca De Lorenzi 28; 2. Comandini 27; 3. Andrea Delorenzi 22.

4/2/2007