HOME

Navigazione principale
Modelli Porsche
911
Panamera

Archivio 2006

A Lipsia la fabbricazione della coupé sportiva PanameraPorsche investe 120 milioni di Euro e crea più di 2.000 nuovi posti di lavoro in Germania


Stoccarda. Il Consiglio di Amministrazione di Dr. Ing. h.c. F. Porsche AG, Stoccarda, Germania, ha preso la decisione di situare la produzione della quattro porte Panamera presso lo stabilimento di Lipsia. Per costruire la Panamera, attualmente in corso di sviluppo e con data di lancio nel mercato prevista per il 2009, l’impianto di Lipsia sarà oggetto di un’importante espansione. Il progetto include la costruzione di un nuovo padiglione produttivo di circa 25.000 metri quadrati (o 269.000 piedi quadrati) e, nello stesso tempo, l’ampliamento dell’attuale reparto assemblaggio al quale si aggiunge un Centro Piloti ed Analisi ed un workshop per la formazione degli apprendisti. Nei pressi del nuovo padiglione verrà costruito anche un centro logistico con una superficie di 30.000 metri quadrati (o 329.000 piedi quadrati). Il progetto, che attende ancora l’approvazione finale delle autorità, dovrebbe avere inizio il prossimo settembre. L’investimento complessivo tra nuovi edifici e produzione ammonta a 120 milioni di euro.

Afferma il Dr. Wendelin Wiedeking, Presidente e CEO di Porsche AG: "Fin dall’inizio della produzione dei modelli Cayenne e Carrera GT, il nostro stabilimento di Lipsia ha dato prova inconfutabile di essere in grado di produrre vetture sportive di prima qualità. La decisione in favore di Lipsia è, quindi, un chiaro segnale di fiducia nelle abilità della nostra forza lavoro locale e costituisce, allo stesso tempo, un ulteriore contributo allo sviluppo economico dei nuovi stati della Germania dell’Est. Sostiene ancora Wiedeking che il marchio di qualità "Made in Germany" riveste una particolare importanza per la Panamera: “Questa affermazione in favore della Germania come centro industriale aumenta il valore intrinseco delle nostre vetture sportive e ci consente allo stesso tempo di soddisfare le aspettative dei nostri clienti” sottolinea il Presidente e CEO di Porsche.

Ancora una volta Porsche dichiara il proprio disinteresse per i contributi statali: "Il successo del nostro SUV Cayenne dimostra che non facciamo uso di denaro pubblico per costruire le nostre vetture. Ciò che conta nel nostro caso è, piuttosto, costruire le vetture secondo criteri di economicità all’interno di un concetto produttivo ben strutturato e secondo gli elevati standard qualitativi che caratterizzano la nostra società”.

Mentre i motori della Panamera verranno costruiti nello stabilimento principale di Porsche, Stuttgart-Zuffenhausen, lo stabilimento Volkswagen di Hannover fornirà le carrozzerie verniciate. Wiedeking: "Abbiamo deciso in favore dello stabilimento di Hannover poiché è uno degli impianti più moderni dell’intero gruppo Volkswagen ed è in grado di costruire la carrozzeria della vettura con la qualità che vogliamo. Un altro vantaggio è dato dal fatto che il reparto verniciatura ad Hannover dispone di una paletta colori molto più ampia di qualsiasi altro stabilimento VW. Il Management and Works Council dello stabilimento, afferma Wiedeking, ha convenuto con Porsche che Hannover assicura la massima qualità ed efficienza ed è quindi assolutamente competitivo e predisposto per il futuro. Porsche, aggiunge, ha già potuto verificare queste qualità nel passato con Porsche Consulting, lo specialista interno di Porsche in consulenza che, a suo tempo, ha supportato e fornito consulenza allo stabilimento di Hannover per l’introduzione di processi più snelli.

Complessivamente, il grado di produzione interna della Panamera negli stabilimenti interni Porsche ammonta al 15%, con la carrozzeria verniciata che rappresenta il 6% del valore dell’intera vettura. Tuttavia, dal momento che la società collabora largamente con fornitori tedeschi, circa il 70% del valore di realizzazione della vettura sarà in Germania. Come altri modelli Porsche, anche Panamera è, quindi, un autentico prodotto Porsche "Made in Germany".

La produzione della Coupé sportiva a quattro posti di Porsche genera un effetto positivo anche sul mercato del lavoro, con circa 600 nuovi posti di lavoro creati presso Porsche Leipzig GmbH ed altri 600 presso i fornitori esterni. Negli stabilimenti Porsche di Stoccarda - Zuffenhausen e Weissach, la Panamera non solo contribuirà ad assicurare i posti di lavoro esistenti ma entro il 2008 ne creerà approssimativamente altri 400. E, per lo stabilimento VW di Hannover la commissione di Porsche significa la garanzia, a lungo termine, di circa 500 posti di lavoro.

Inoltre, il Porsche Executive Board ha sottoscritto un accordo con il Works Council del gruppo Porsche AG, il Works Council di Porsche Leipzig GmbH ed il sindacato IG Metall per l’estensione di ulteriori 5 anni del contratto collettivo per Porsche Leipzig GmbH.

GO

Nota: Per i giornalisti accreditati è disponibile per il download il materiale fotografico relativo all’espansione dello stabilimento Porsche di Lipsia dal database stampa di Porsche all’indirizzo http://presse.porsche.de/.

5/19/2006